Con la pena più lieve - 1 Visualizza ingrandito

Con la pena più lieve - 1

241 ISBN-9788896915769

Nuovo prodotto

Autore: Antonio Sorrentino

A cura di: Fabio Flego

Maggiori dettagli

Scheda tecnica

Altezza mm. 210
Larghezza mm. 130
Spessore mm. 7
Pagine n. 80
Tipo rilegatura filo refe
Pubblicazione ottobre 2012

Dettagli

Negli anni, in sostanza per una vita, Antonio Sorrentino, classe ’44, si è preoccupato di autocancellare e di distruggere una sua possibile identità visibile di poeta – «non mi sono mai posto il problema narcisistico di esistere/apparire poeticamente», mi scrive – almeno fino alle poesie d’occasione di Primavera improbabile (1998) dove, come precisa Amedeo Messina che ne firma la presentazione, «accetta di salvare dal consueto scempio del cestino, cui ha finora sempre destinato i proprî versi». Poi la svolta, con le raccolte Isole e relitti (2009) e Il plico (2011).
Singolare, dunque, la genesi di questo poeta che si definisce, in una schiva autodenuncia, quasi una confessione, «poeta attempato / in ritardatario svelamento» (v. In morte di Walter Bonatti).