Le montagne irripetibili Visualizza ingrandito

Le montagne irripetibili

068 ISBN-9788888522555

Nuovo prodotto

Autori: Giorgio Perna - Fabrizio Girolami

Maggiori dettagli

15,38 €

Pagamento sicuro con
Pagamento sicuro con

Scheda tecnica

Altezza mm. 210
Larghezza mm. 125
Spessore mm. 10
Pagine n. 160
Tipo rilegatura brossura
Pubblicazione giugno 1993 - ristampa 2019

Dettagli

Pubblicato la prima volta nel 1993, poi ristampato tre anni dopo, e nuovamente esaurito, torna finalmente in libreria “Le montagne irripetibili”,  la raccolta di itinerari escursionistici all’interno del Parco delle Alpi Apuane scritto a quattro mani da Giorgio Perna e Fabrizio Girolami per la Pezzini Editore.

Un’idea che ha trovato il supporto del Cai (sezione M. Bacci di Viareggio), oltre che il patrocinio di diversi enti, comunità montane e associazioni. Una guida agile, in cui gli autori hanno cercato di coniugare l’essenzialità alla completezza tenendo presente il destinatario – alpinista o escursionista che sia – sempre alle prese con tempi rapidi di consultazione, ma anche sempre avido di quante più informazioni possibili. Ogni scheda è costituita da una breve presentazione delle caratteristiche generali dell’itinerario, con una trattazione dettagliata del percorso peraltro corredata anche da notizie storiche ambientali e culturali che vanno ad aggiungersi a tutte quelle informazioni di servizio (punto di partenza, periodo consigliato, dislivello, punti di appoggio) utili e imprescindibili per chi vuol mettersi in cammino sui sentieri. Una guida anche particolarmente originale che, nel tentativo di smarcarsi dagli opuscoli già esistenti, propone – ispirandosi all’esperienza personale degli autori – venticinque cosiddetti “itinerari ad anello”: percorsi cioè che collegano tra di loro tracciati già presenti in altre guide in modo da offrire all’utente proposte di varia difficoltà e impegno che ognuno potrà scegliere in base alle proprie capacità e ai propri mezzi. Itinerari più o meno facili, buoni sia per escursionisti provetti che per semplici amanti della montagna, ritagliati in modo da permettere di scoprire un po’ tutte le Apuane, quelle “montagne irripetibili” che – a causa dell’erosione e dell’attività estrattiva - talvolta scompaiono facendo sì che un’escursione del passato non possa essere ripetuta e sia destinata piuttosto a restare solo un ricordo.